Dettagli prodotto

Sinossi ufficiale:

Questo libro è un memorandum con trascrizioni segrete, che i due autori vogliono rendere di dominio pubblico e che svelano i rapporti che intrattengono da circa 40 anni con gli extraterresti. Nel corso delle loro esperienze avrebbero raccolto diverse informazioni riguardo gli alieni, servendosi dell’ipnosi regressiva. Quest’ultimi sarebbero i cosiddetti grigi, creature con fattezze non umane. Sono sulla Terra per una missione specifica, in possesso di tecnologie potenti e posseggono una forza mentale avanzata rispetto alla nostra. I “visitatori”, come vengono chiamati, sarebbero gli abitanti di altri pianeti di costellazioni a noi sconosciute. Gli autori sono convinti che la loro esperienza sia la conferma di ciò che gli ufologi dicono da tempo, ossia che gli extraterrestri sono tra noi e stanno influenzando la nostra società. Sicuramente hanno influenzato la loro vita.

Recensione a cura di Marco Schifilliti:

Ammetto che recensire questo libro comporta posizioni personali piuttosto delicate sugli argomenti ed episodi narrati.

Il testo si presenta autobiografico e biografico. Gli autori descrivono vicende realmente accadute; pertanto il lettore riscontra non pochi filtri logici e mentali.

Secondo quanto riportato, gli alieni vivono sul pianeta terra da molto tempo e gli autori sono due ibridi, frutto di concepimenti ed esperimenti alieni.

Robert Vivian si dichiara figlio di una regina aliena, progettato nei laboratori di altri pianeti.

Considerando quanto succitato, è prontamente chiara la difficoltà obiettiva nel recensire questo libro.

Ritengo limitativo e illogico considerare soltanto l’essere umano come unica forma di vita senziente dotata di raziocinio e coscienza.

Non credo sia corretto considerare l’homo sapiens – sapiens quale unica forma di vita intelligente dell’universo.

L’uomo è stato certamente più adattativo per la sopravvivenza e di conseguenza ha dimostrato capacità cognitive più sviluppate rispetto ad altre forme di vita presenti nel pianeta terra.

Con queste premesse mi sono approcciato alla prima lettura, al fine di allontanare preconcetti che avrebbero condizionato il mio parere.

Ignufox sperimentazioni aliene racconta la vita di Robert Vivian.

Egli è un torinese appassionato d’ipnosi regressiva, che attraverso un excursus di avvenimenti singolari, desidera comunicare la verità sulla presenza degli alieni nel pianeta terra.

Gli incontri apparentemente casuali, le storie d’amore e gli ostacoli della vita si collegano tra loro, come pezzi di un enorme puzzle, per dimostrare l’unica verità ammissibile, ovverosia che Robert è un ibrido, figlio di una regina aliena, con un destino da realizzare.

Il racconto è senza alcuna remora inconsueto, ma non per questo spiacevole.

Le vicende sono coinvolgenti, “singolari” e attraggono il lettore, stimolandolo ad approfondire per conoscere quali peripezie si susseguono.

Questi elementi rendono la storia piuttosto appetibile, perché si tratta di fatti realmente accaduti (secondo quanto dichiarato dagli autori).

Le descrizioni ambientali e contestuali sono minuziose. Esse offrono al lettore un quadro molto chiaro della storia; questo permette d’immergersi nella narrazione e percepire attivamente quanto accade, soprattutto durante i contatti con entità aliene.

Ho percepito l’angoscia, la solitudine e l’ardore di riscatto degli autori.

Credo siano sinceri.

Robert e Mary sono consapevoli di quanto hanno scritto e delle ripercussioni personali.

È la loro verità, la loro storia.

La prima lettura è stata molto attenta. Ho volutamente azzerato i pregiudizi e ho provato a leggerlo come se per assurdo fosse tutto vero.

Prendendo atto degli argomenti è stata una sollecitazione notevole e impegnativa.

Durante il primo approccio “neutro” ho riscontrato incongruenze e contraddizioni evidenti.

Se fosse tutto vero, perché Robert non avrebbe dimostrato empiricamente la propria natura ibrida?

Esaminando il desiderio di affermare la verità sugli alieni, gli autori avrebbero potuto sottoporsi a verifiche scientifiche per avallare la loro posizione e tesi. Sarebbe stato un valido strumento per attuare il desiderio di dimostrare la veridicità di quanto espresso; al contrario spesso si leggono aneddoti colmi di luoghi comuni e privi di fondamenti sia logici sia scientifici.

In particolare, ricordo l’episodio in cui un alieno, ospitato dentro un essere umano, con la sola imposizione della mano legge un intero libro (scritto in italiano) sulle piramidi e in seguito spiega ai presenti che il testo espone inesattezze, ma non riesce a fornire chiarimenti, perché non parla bene l’italiano.

Ricapitolando, un alieno ospitato nel corpo di un umano, legge in un attimo un libro sulle piramidi soltanto “accarezzandolo” e dopo asserisce che vi sono degli errori, ma non riesce a spiegarli perché non parla bene l’italiano.

Questa è una delle incongruenze che ho riscontrato.

A voi le conclusioni.

Poiché “la storia” mi ha colpito e stuzzicato, ho riletto il libro.

Ho scelto di leggerlo come se fosse un libro di fantascienza.

Con questa chiave di codifica l’ho letto con maggior piacere, perché si escludono le strutture e sovrastrutture mentali che inconsciamente guidano e condizionano il raziocinio.

La stesura è frutto di una divampante voglia di raccontarsi.

Si ha la sensazione che gli autori siano accanto a noi, smaniosi di raccontare la vicenda con incontenibile fervore.

Purtroppo vi sono diversi refusi ed errori di digitazione.

La sintassi è tipica della lingua parlata. 

In conclusione, gli avvenimenti catturano l’attenzione e proiettano il lettore nella storia con notevole voglia di proseguire per “saperne” sempre più.

Consiglio la lettura agli amanti del genere e ai curiosi del mistero.

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

2 pensieri riguardo “Recensione del libro “Ignufox. Sperimentazioni aliene”. Autori Robert Vivian e Mary Luna. Casa editrice Pathos Edizioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...