Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Golem Edizioni (27 maggio 2021)

  • Lingua ‏ : ‎ Italiano

  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 320 pagine

  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8892910299

  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8892910294

  • Clicca qui per acquistare il libro su amazon

Dalla seconda/terza di copertina

Anna Allocca nasce a Busto Arsizio, dove vive e lavora. Ha collaborato con importanti case editrici come traduttrice di narrativa, oltre che curatrice di testi scolastici, e con alcune testate nazionali come giornalista. Nel 2017 vince un concorso per il miglior racconto inedito con il racconto Il gioco, pubblicato sul Giallo Mondadori, e a settembre 2018 si aggiudica il Premio Letterario Santa Margherita Ligure col racconto Relazioni pericolose. Questa è la terza indagine dell’ispettore Valentina Catania, preceduta da Scena con delitto (Sedizioni 2014) e Chimica impura (Eclissi 2018), con cui ottiene numerosi riconoscimenti, tra i quali il Premio Montefiore Conca 2018, lo Holmes Award 2019, il Premio speciale al Santa Margherita Ligure – Franco Delpino 2019 e il Primo Premio a Lecceingiallo 2020.

Dalla quarta di copertina

“E se attorno a un delitto e alle indagini ci si scoprisse a sorridere di gusto? Un bel racconto, da una bella nuova voce del romanzo nero italiano.” Maurizio de Giovanni “Valentina Catania e Luca Malvini: due investigatori divertenti come Petra Delicado e Fermin Garzòn. Da leggere.” Gabriella Genisi

Biografia:

Anna Allocca, è una scrittrice originaria di Busto Arsizio, che ha ricevuto diversi riconoscimenti letterari, soprattutto grazie ai suoi romanzi gialli. 

È nata a Busto Arsizio, dove vive e lavora come insegnante di inglese in un istituto superiore. Dopo l’università ha frequentato per un anno lo University College diDublino, dove ha studiato letteratura anglo-irlandese.

Ha collaborato con importanti Case Editrici come traduttrice di testi di narrativa, oltre che curatrice di testi scolastici, e con alcune riviste a diffusione nazionale in qualità di giornalista pubblicista.

Dal 2001 al 2003 è stata l’insegnante d’inglese nella trasmissione radiofonica Debito formativo, condotta da Monti e Lorenzini su Rai Radio due.

Dal 2002 al 2016 ha collaborato con il Caffè Teatro di Samarate, con cui ha partecipato all’allestimento di due trasmissioni televisive realizzate con la RAI: Caffè Teatro Cabaret (2006) e Tribbù (2007), entrambe andate in onda su Rai due.

Scena con delitto (Sedizioni 2014) è il suo primo giallo, con prefazione di Giovanni Pacchiano.

Nel 2017 è uscito per le Edizioni del Loggione Donne che fecero l’impresa –Lombardia (vincitore premio Montefiore Conca 2017), a cui ha contribuito con un racconto dal titolo La signora Paradiso.

È stata finalista in alcuni premi letterari nazionali per racconti inediti (Nebbiagialla a Suzzara (2017 e 2018), Premio Fabrizio Canciani a Pogliano Milanese (2017), Premio gialloindipendente a Torino (2018), Premio Gialloluna Neronotte (2018)).

A settembre 2017 ha vinto il concorso per il miglior racconto giallo inedito indetto dal Comune di Langhirano in collaborazione col Giallo Mondadori con il racconto Il gioco, pubblicato sul Giallo Mondadori di maggio 2018.

 tra i soci fondatori e membro del Direttivo con cariche funzionali  dell’Associazione culturale Amici del Caffè Teatro, con sede in Gallarate.

A maggio 2018 è uscito il suo secondo giallo, Chimica impura, Eclissi editrice, con presentazione di Maurizio de Giovanni in seconda di copertina, vincitore del PremioMontefiore Conca2018, sezione Circoli culturali, e del Premio Miglior Trama Holmes Awards 2019; Menzione speciale al 10° Concorso Città di Grottammare 2019; Semifinalista al Nebbiagialla 2019.

A ottobre 2018 vince il Premio Letterario Santa Margherita Ligure per il miglior racconto inedito col racconto Relazioni pericolose.

Sinossi ufficiale:

Niente è come sembra a Mornate, una ricca cittadina del Varesotto dove la vita scorre solo apparentemente serena e dove, una sera di marzo, viene commesso un misterioso omicidio. Le indagini vengono affidate all’ispettore Valentina Catania e al suo vice Luca Malvini, una coppia spassosa e apparentemente improbabile che dovrà indagare tra ristoranti stellati, case da sogno e locali equivoci. Chi è il colpevole? E qual è il ruolo della bellissima Tamia, suadente chiromante in possesso di un’infinità di informazioni sui sospetti? Sono tante, troppe le persone con un buon motivo per uccidere. Presto un secondo delitto rende le indagini ancora più complicate e sembra lasciar spazio solo ai dubbi. L’unica certezza è che tutti, proprio tutti, hanno un oscuro segreto da nascondere. Ma qual è il movente? E cosa c’entra la fisica con la soluzione del caso?

 

Recensione a cura di Dario Brunetti:

Chimica impura ha ottenuto un riscontro più che favorevole da parte sia della critica sia del pubblico lettore, cosi l’autrice Anna Allocca torna presentandoci un nuovo romanzo edito dalla Golem dal titolo Aperitivo criminale.

Una nuova indagine che vede impegnata la consolidata coppia formata dall’ispettore Valentina Catania e dal suo vice Luca Malvini, seppur nella loro imperfezione, tra piccole scaramucce e un’ironia che non guasta mai riescono a portare a termine il loro caso.

Siamo nuovamente a Mornate, cittadina del Varesotto, tutto sembra tranquillo, ma solo in apparenza perché va di scena un omicidio. È assassinato Paolo Beltrami, un giornalista eno-gastronomico molto conosciuto e di tutto rispetto. Si fa per dire!

Perché la vittima era di certo non ben voluta e fin troppo odiata, tante persone forse troppe, sono entrate sicuramente più nel male che nel bene nella sua vita e quindi tutti i personaggi possono essere indiziati per omicidio soprattutto se nascondono più di un segreto.

Un caso che mette a dura prova i due protagonisti che come ben sappiamo riescono sempre a sbrogliare anche le più difficili delle matasse, soprattutto quando i delitti iniziano a salire leggermente di numero, sembra dover tornare al punto di partenza e lo sviluppo delle indagini subiscono una battuta d’arresto e quindi serve dare un’accelerata per non sentire le litanie del diretto superiore, il commissario di polizia Luca Castiglioni.

Giallo e cucina sono degli elementi imprescindibili in Aperitivo criminale, ma in verità sono stati da sempre un connubio perfetto che hanno accompagnato tanti romanzi dando risalto a questo straordinario genere letterario che continua ad appassionare i lettori, poi ho l’immenso piacere di scoprire un’autrice come Anna Allocca che strizza l’occhiolino ad Agatha Christie e Sir Artur Conan Doyle facendoci rivivere degnamente le atmosfere seppur in epoca moderna e gli scenari dei classici di un tempo.

Ne giova una trama costruita con grande abilità e con dei personaggi che hanno un vissuto da raccontare, si portano dietro insicurezze, tormenti e tanti misteri ed è cosi che il delitto è servito come se fossimo a tavola, a tal proposito c’è la cucina che con le sue delizie e prelibatezze aiuterà a sviluppare le papille gustative del lettore consentendogli di percepire i sapori.

Se qualcuno pensa che il romanzo stia solo nell’apprezzato connubio vincente tra giallo e cucina si sbaglia, perché Aperitivo criminale è un romanzo che ha un altro elemento fondamentale che darà una chiave di lettura importante anche alla buona riuscita delle indagini: La filosofia.

Come ben sappiamo è una materia che ha sempre indicato i giusti sentieri per affrontare la vita di tutti i giorni, in questo caso il vice ispettore Malvini darà un contributo necessario grazie alla teoria del paradosso e a dei principi filosofici basilari per delineare la figura del colpevole che rappresenterà il ritratto del male.

Scelta interessante e azzeccata da parte dell’autrice che accompagnerà il tutto anche con musica di ottima qualità.

Aperitivo criminale è un romanzo giallo equiparabile a un cocktail, dove tutto è proporzionato ed equilibrato dai diversi ingredienti e si sa che se vuol essere bene eseguito deve avere la giusta struttura e il bilanciamento dei colori e degli aromi, a questo punto il paragone a mio avviso mi sembra più che azzeccato, non ci resta che gustare facendo un doveroso e meritato plauso all’autrice.

 

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

 

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...