Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Newton Compton Editori (29 aprile 2021)

  • Lingua ‏ : ‎ Italiano

  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 352 pagine

  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8822748484

  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8822748485

  • Peso articolo ‏ : ‎ 370 g

  • Clicca qui per acquistare il libro su → amazon

Cenni sull’autore:

Mazzanti

 

Mario Mazzanti, toscano d’origine, è cresciuto a Milano, dove ha compiuto gli studi di Medicina, e vive a Bergamo. Con la Newton Compton ha pubblicato Un giorno perfetto per uccidere e Non uccidere, raccolti poi, insieme a un racconto, in Tre casi scottanti, I 444 scalini e Il mistero di Chinatown. Un autore da oltre 50.000 copie. Hanno scritto dei suoi romanzi:

«Il nuovo romanzo di Mario Mazzanti è una storia da leggere tutta d’un fiato.» Corriere della Sera.

«Un giallo molto interessante, che sa trasmettere le atmosfere più cupe dell’orrore di provincia.» Panorama.

«Bel thriller, bella storia italiana.» Famiglia Cristiana.

Sinossi ufficiale:

Dall’autore di “Non uccidere”. Tommy Davies, anatomopatologo in un ospedale nei pressi di Malpensa, si trova a eseguire un’autopsia sul corpo di un cinese che, da Milano, è volato fino a Pechino, per far ritorno in Italia qualche giorno dopo e morire prima di scendere dall’aereo. A quanto pare, nel breve tempo trascorso in Cina, l’uomo ha subito un espianto di fegato. Sono molte le domande che Tommy si pone sulla singolare operazione cui l’uomo è stato sottoposto, soprattutto dopo la visita in ospedale del capitano Pauli del Nucleo Investigativo dei Carabinieri, che instilla in lui il sospetto che quella morte nasconda qualcosa. Quando Tommy mette a parte della faccenda il suo migliore amico, Gualtiero Abisso, un giornalista in cerca dello scoop che dia una svolta alla sua carriera, accende in lui il desiderio di far chiarezza sulla vicenda. E gli ricorda un’inchiesta su un traffico d’organi che ha condotto qualche anno prima… La scoperta che la morte del cinese non è un caso isolato lo convince che in ballo ci sia qualcosa di grosso, probabilmente legato a traffici internazionali. E così, con l’aiuto di alcuni cinesi in vista all’interno della comunità di Milano, soprattutto Jin Wang, la caporedattrice del settimanale più letto dai cinesi di Milano, Abisso proverà a far luce su un mistero sempre più inquietante, a mano a mano che il puzzle si compone. Perché ci sono persone che considerano la vita altrui una merce di scambio. E perché anche chi sembra innocente nasconde spesso un lato oscuro…

Recensione a cura di Dario Brunetti:

Dopo averci stupito e affascinato con la serie dedicata al commissario Sensi e il dottor Claps, torna con grande sorpresa, Mario Mazzanti, uno dei giallisti sicuramente più apprezzati in Newton Compton con la quale si è affermato nel corso degli anni, grazie a dei romanzi di assoluta qualità. Un giorno perfetto per uccidere e Non uccidere per citarne alcuni.

Torna con dei personaggi del tutto nuovi Tommy Davies, un anatomopatologo che lavora in un ospedale nei pressi di Malpensa e il giornalista Gualtiero Abisso, suo amico di vecchia data che cerca in maniera ostinata di fare carriera andando sempre alla ricerca dello scoop per dare definitivamente una svolta facendo il tanto atteso e desiderato salto di qualità.

Una morte sospetta servirà a costruire a un’indagine particolarmente complessa e piena d’insidie, tutto nasce da un’autopsia effettuata da Tommy Davies sul corpo di un cinese trovato morto in aereo in arrivo a Milano dalla Cina.

Analizzando con circospezione il corpo, l’anatomopatologo si accorgerà di un trapianto di fegato e la visita ospedale del capitano Pauli del Nucleo Investigativo dei Carabinieri servirà ad alimentare in lui un sospetto che quella morte nasconda per davvero qualcosa di tremendamente torbido.

Non ci sarà per caso dietro un traffico di organi e non sarà mai l’occasione più propizia di chiamare in causa, il suo caro amico giornalista Gualtiero Abisso che tanti anni prima ha portato avanti un’inchiesta proprio sul problema in questione?

Avvalendosi della collaborazione di una comunità di cinesi del territorio che cercheranno di filtrare informazioni, da essere utili allo sviluppo delle indagini, i due amici si troveranno coinvolti in un qualcosa più grande di loro, dove ci sono vite umane che sembrano pagare un prezzo molto alto.

Cosi Mazzanti ci conduce in una Milano alternativa, dove ogni quartiere sembra avere la sua China Town.

Ecco a voi la China Town di Milano, un quartiere cinese del capoluogo lombardo situato a ridosso del centro, ormai integrato nella vita come in altre realtà d’Italia, con i suoi tanti negozi e ristoranti, ma non dimentichiamoci dei centri massaggi, soprattutto quando vi sono luoghi dove avvengono attività, chiaramente illecite, dove si va perfettamente oltre il tipico massaggio.

Questo è solo uno dei tanti per sfruttare del personale, l’autore ci porterà ancora oltre perché evidenzierà vere e proprie piaghe presenti nella nostra società, come lo sfruttamento degli operai su ordine della Cina.

Ma nel mistero di China Town si va ancora oltre, come si dice “ Al peggio non c’è mai fine” perché l’attenzione sarà ulteriormente focalizzata su una potente organizzazione di traffico d’organi, un vero gioco al massacro dalla meccanica perversa dove a farne le spese sono persone innocenti.

Una trama elaborata con cura maniacale dall’autore per fornire un giallo che porta alla luce tematiche piuttosto scottanti e mi sembra il caso di affermare con maggiore determinazione e vigore che in Italia non se ne parli poi molto!

Ci sarebbe da riflettere e a mio avviso intristirsi !Intanto godiamoci un romanzo alquanto pregevole con dei nuovi protagonisti dalla penna di un autore del calibro di Mario Mazzanti.

Buona lettura!

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

 

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...