Dettagli prodotto

  • Editore ‏ : ‎ Homo Scrivens (15 aprile 2021)

  • Lingua ‏ : ‎ Italiano

  • Copertina flessibile ‏ : ‎ 208 pagine

  • ISBN-10 ‏ : ‎ 8832782146

  • ISBN-13 ‏ : ‎ 978-8832782141

  • Peso articolo ‏ : ‎ 260 gr

  • Clicca qui per acquistare il libro su –> amazon

Sinossi ufficiale:

Lazzaro Romano ha vissuto una vita intensa, con una frattura profonda: aver dovuto lasciare la sua terra, la Puglia bella e selvatica, per scappare in Argentina, nel 1978, in una notte che lo cambierà per sempre. La traversata in mare, l’arrivo a Buenos Aires, la miniera, l’amore per Manuela, la professione di fotografo, le oscenità della dittatura di Allende: questa è la vita di colui che in Argentina chiamano “el nubero”, l’uomo delle nuvole. Trent’anni dopo Lazzaro ritorna a casa, per riappropriarsi dei propri legami e per fare giustizia, e solo ora conosceremo il suo “segreto”. Accompagnata dal ritmo del tango, illuminata dalle mille sfumature della vita stessa che sa virare dal rosso, al bianco, al nero più profondo, densa dei profumi di pietanze pugliesi e argentine, tutta la storia di Lazzaro Romano è un viaggio. Dentro noi stessi.

Recensione a cura di Dario Brunetti:

Il segreto di Lazzaro è il nuovo romanzo di Letizia Vicidomini principalmente edito dalla casa editrice Centoautori, viene rieditato dalla Homo Scrivens e si avvale della puntuale postfazione dell’eccellente Maurizio de Giovanni, uno dei maggiori autori del panorama letterario italiano.

Messe da parte per un momento le vicende legate al commissario in pensione Martino, l’autrice ripropone un romanzo legato alla narrativa di genere.

La storia si snoda in due terre lontanissime e diverse tra di loro, la Puglia e l’Argentina, forse le troviamo molto simili per i sapori e per la concezione del tempo che passa inesorabilmente e lascia il protagonista davanti a mille interrogativi, proprio quel che succede a Lazzaro Romano chiamato in Argentina “El Nubeiro“, l’uomo delle nuvole proprio dai suoi compagni di miniera per l’abitudine di mettersi steso a terra ad ammirare il cielo.

Nel segreto di Lazzaro, l’autrice riesce con una scrittura quasi magica che ha la forza di incantare il lettore ad entrare nella psiche dei personaggi della storia e a caratterizzarli al meglio, sembrano parlarci a arrivare al lettore proprio come Lazzaro Romano, un uomo che sembra aver vissuto tante vite e riesce a raccontare tanto di se, forse anche troppo, ma tenendo custodito un segreto da non svelare e lasciare ai lettori sin alle battute finali del romanzo.

I personaggi della storia ruotano come le lancette di un orologio, perché sicuramente nel romanzo il tempo è un elemento imprescindibile proprio perché l’autrice si avvale di un gioco perfettamente riuscito con dei salti temporali tra passato e presente, così affiorano i ricordi attraverso dei flashback di un padre odiato, una madre deceduta forse troppo in fretta, di una sorella come Livia amata come non mai dallo stesso Lazzaro che forse avrebbe voluto ancora più proteggere, l’amico del cuore Michele con cui ha condiviso tante esperienze di vita, per non parlare dei suoi due grandi amori della sua vita Manuela, conosciuta in Argentina e infine Antonia, per concludere con lo spietato boss Alfredo Marezza in arte Gengiskan.

Nonostante la duplicità di due territori per certi versi lontanissimi, Lazzaro rimane sempre se stesso, sono le situazioni ad attraversarlo ma soprattutto le esperienze di vita, in primis la fuga dalla piccola città di Cisternino per raggiungere l’Argentina, per il ragazzo significa speranza tramutata in sogno per cercare di realizzarsi come fotografo in un paese in stato di repressione a causa della guerra denominata sporca in un periodo storico fondamentale dove vige la dittatura di Videla. Tutto questo non impedirà al giovane di trovare l’amore.

Lazzaro tornerà dopo trent’anni per riprendersi ciò che gli appartiene, i suoi affetti più cari e un conto in sospeso da regolare.

Letizia Vicidomini conquista i lettori con un romanzo di alta qualità, con una prosa elegante e delicata confeziona una storia che non si dimentica del genere noir, chiaramente non lo è nella sua fattispecie, ma ci sono tematiche confacenti allo stile, in particolare a vicende legate a regolamenti di conti della criminalità organizzata che come ben sappiamo nel territorio salentino imperversano.

Un romanzo intriso di ricette con sapori e profumi di territori come Salento e Argentina con il protagonista che si lascia andare a momenti di estasi completa pensando mentre osserva le nuvole.

Se in Argentina Lazzaro le guarda steso a terra, in Puglia le si ammiramo grazie al loro straordinario potere evocativo e particolarmente suggestivo in un viaggio in treno apprezzando paesi come Cisternino che si affaccia sulla valle d’Istria, (considerato uno dei più belli borghi d’Italia) e Ostuni (la cosiddetta Città Bianca).

Ritengo necessaria la lettura di questo romanzo, notevole dal punto stilistico che interpretativo, sono sicuro che avrà il dono di portarci in viaggio con la mente e magari anche molto lontano proprio come Lazzaro, perché in fin dei conti il segreto di Lazzaro è una storia che ci appartiene e alla fine la sentiamo un po’ nostra.

P.S.
In questa riedizione della casa editrice Homo Scrivens va un plauso speciale ad Ugo Ciaccio per aver realizzato una meravigliosa copertina, ammirandola mi sembra di as
sociarla ad un album dei Pink Floyd, spicca per la sua fantasia e grande ingegno che la rende molto particolare sposando perfettamente il testo.

Chapeau !

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...