Dettagli prodotto

Sinossi ufficiale:

La natura irriverente di Marzia D’Aponte, “la vipera della Omicidi”, sempre in conflitto coi suoi superiori, l’ispettore Satriani e il vicequestore Bernabei, innesca continue discussioni, che si accendono quando lei e il suo capo sono inviati da Bernabei a prelevare un detenuto eccellente a Parigi. Vecchi ricordi di un amore francese e strane coincidenze con la morte, per incidente domestico, di una matura signora a Napoli si intrecciano nella vita di una poliziotta che crede di non saper amare ma è stanca di guardare in solitudine la baia più bella del mondo, quella di Napoli, dalla sua finestra.

 

Recensione a cura di Dario Brunetti:

Il cuore di Marzia. La vipera della Squadra Omicidi è il nuovo romanzo giallo dell’autore giuglianese Francesco Di Domenico edito Homo Scrivens.

Il personaggio di Marzia D’Aponte aveva già esordito con Marzia Calibro 9 edito Cento Autori.

Ma chi è Marzia D’Aponte? Una donna al servizio dello Stato che si vuole affermare e disimpegnare nella lotta contro il crimine, ma soprattutto non vuole essere da meno ai suoi superiori l’ispettore Satriani e il vicequestore Bernabei, è così intraprendente e molto sicura di sé e cerca di non perdere assolutamente la sua femminilità.

Il giallo ne diviene un pretesto essenziale per raccontare questo eccezionale personaggio al femminile, protagonista assoluto di una storia travolgente e dove l’indagine si ritaglia col passare della narrazione il suo doveroso spazio diventando come sempre un elemento imprescindibile.

Dopo una strana morte di una signora si passa a efferati omicidi che creano alle vicende che sono condensate da dialoghi serrati e al tempo stesso ironici, ne giova una scrittura fluida e brillante di un autore come Francesco Di Domenico abile a esplorare il mondo femminile, entrando nella sua psiche raccontando un personaggio che si serve di una corazza per non essere permeabile a tutto ciò che lo attraversa.

Combattere costantemente tutti i giorni la criminalità organizzata ed essere in prima linea senza dimenticare suo figlio cresciuto dai nonni e quell’amore per certi versi irraggiungibile, cosi ci troviamo Marzia a fare i conti con la sua solitudine percorrendo i vicoli di una Napoli misteriosamente silenziosa ma di una struggente bellezza, facendo un salto in un’altra grande città come Parigi che servirà a fare da volano all’intera vicenda soprattutto quando si deve andare a prelevare il faccendiere Mino Patricelli, senza dimenticare un grande amore del passato, dove il solo ricordo sembra prenderne il sopravvento nella sua vita.

Ho apprezzato particolarmente dal punto di vista stilistico l’autore giuglianese, che si contraddistingue per degli opportuni cambi di linguaggio, sembra danzare con le parole che alle volte sembrano essere dure e particolarmente incisive, e altre invece appaiono morbide quasi sussurrate e accarezzate da quella sottile vena poetica.

Il personaggio di Marzia splende per la sua autenticità si rivela con i suoi pregi e le sue mancanze ed entra secondo me nel cuore dei lettori ma soprattutto delle lettrici, che sapranno calarsi nei panni della protagonista parteggiando per lei e attribuendole il suo giusto ruolo e decoroso valore in una società che non ha il diritto di far sentire ai margini nessuno svilendone la figura, per lo più una donna.

Per fortuna l’autore attraverso la sua storia riesce a valorizzarla, la protagonista è una donna che non ci sta a sentirsi sconfitta ed è una persona combattiva e che cerca di riprendersi seppur con fatica ciò che ha perso, attraverso il coraggio e la determinazione anche a costo di apparire una Vipera.

Ma personalmente penso che anche una Vipera senta l’impellente necessità di nutrire il suo animo innaffiandolo di buoni sentimenti e lei almeno ci vuol provare.

Lettura più che consigliata!

 

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

 

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...