Dettagli prodotto

Sinossi ufficiale:

Lo studio di un notaio a Bologna nel quale due donne scoprono di avere un legame comune, un’eredità di uno sconosciuto morto suicida e il dolore del passato che ritorna. Questi sono gli elementi che Morena Baldi e Linda Falchi si troveranno di fronte. Perché Ivan Gatti ha lasciato tutto il suo patrimonio a loro senza conoscerle? “L’altra faccia del male” è un thriller ambientato tra Bologna e Trieste. Le due donne che il destino ha voluto insieme, dovranno fare i conti con il loro passato per cercare una verità che qualcuno ha nascosto per anni.

Recensione a cura di Simona Caruso:

 

Intrigante è, certamente, l’aggettivo corretto per definire “L’altra faccia del male”. Un giallo dai contorni decisi e ben strutturati, in cui nulla è lasciato alla banalità.

Ambientato tra Bologna e Trieste, passando per Pianaccio e la Slovenia, assistiamo all’evolversi della trama in cui i due capoluoghi, unitamente ai loro splendidi paesaggi, sono i reali protagonisti.

Delle due soprattutto Bologna, è dallo scrittore armoniosamente cesellata sulle pagine del libro e scoperta attraverso la chiara esposizione e la precisa descrizione delle vie che la contraddistinguono.

I richiami alle ambientazioni, conducono gradevolmente il lettore quasi come fosse un turista alla scoperta della bella città.

Come può la morte di un uomo anziano, all’apparenza innocuo e gentile, gettare luce su una faccenda ormai dimenticata da tempo ma, evidentemente, non da tutti?

Capace di suscitare, ancora dopo vent’anni, momenti di paura e tensione tra i personaggi narrati che, pian piano, si palesano con le loro storie, fragilità e segreti familiari?

Una vera e propria matassa che dipanandosi svelerà, addirittura, cospirazioni ad alto livello.

La contrapposizione tra la bellezza delle due città e la parte più buia dell’intimo umano, è il perno su cui ruota l’intera vicenda.

Ho gradito il metodo di racconto utilizzato dallo scrittore Michele Attanasio, che fotografa attimo per attimo le diverse sensazioni provate dinanzi allo stesso evento.

Mi è piaciuta la consequenzialità che di capitolo in capitolo, pagina dopo pagina, prende forma e assorbe il lettore.

Scopriamo e conosciamo i diversi personaggi, non in maniera rapida o sommaria, ma metricamente studiata e approfondita. Ognuno di essi è in concreto vissuto da chi legge, a livello confidenziale.

E proprio come nella realtà, ciascuno di loro apprende e affronta gli eventi in maniera diversa e contraria.

Il libro termina con la consapevolezza o forse il desiderio che da un grande dolore, dovuto a un’assurda richiesta, si possa trarre la voglia di mettere un punto definitivo e cominciare una seconda vita. Per certi versi simile alla precedente per alcuni, ma con un significativo e piacevole upgrade; oppure totalmente diversa per altri, incerta ed emozionante allo stesso tempo, in grado di confondere gli animi e nonostante tutto di fortificarli.

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

 

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Un pensiero riguardo “Recensione dei libro “L’altra faccia del male”. Autore Michele Attanasio. Casa editrice Damster.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...