Dettagli prodotto

Sinossi ufficiale:

A volte riteniamo erroneamente che per essere eroi bisogna essere perfetti. A volte basta avere rispetto della vita degli altri per diventare eroi. Alfredo Perillo è un ragazzo come tanti, povero ma con tanti sogni nel cassetto. La vita lo premia e gli regala i suoi sogni facendolo diventare ricco e famoso. Come spesso accade, la ricchezza affoga gli uomini nei propri vizi; sesso e carte gli annebbiano la mente, ma ciò non lo distrae dall’avere rispetto verso tutti coloro che hanno bisogno di aiuto, e quando si trova di fronte ai soprusi del fascismo e del razzismo è pronto a sacrificare se stesso e tutti i suoi averi pur di salvare la vita degli altri.

 

Recensione a cura di Luisa Bianchi:

Il libro “L’uomo vestito di ricordi” è emozionante, riesce attraverso lo stile narrativo, ma soprattutto alla trama, a coinvolgere intimamente il lettore. Gli anziani, appaiono solo uomini al tramonto, quasi paragonabili a disabili, rallentati, spesso incapaci di tenere il passo con una società che corre e che li lascia ai margini, non si è in grado di cogliere in loro quella ricchezza fatta di ricordi e di esperienze. L’autore invece entra nei ricordi di suo nonno e romanzandoli ce li racconta, questi conducono il lettore a Napoli, ripercorrendo a ritroso gli anni segnati dalle Guerre Mondiali e dalle crisi economiche; si evince la vita tra le trincee nella Grande Guerra, il periodo di depressione economica, l’arrivo del fascismo, la sconfitta e il nazismo, l’antisemitismo. In questo romanzo si percepisce l’umanità dell’essere, fatta di lotte, scommesse, successi, eccessi, vizi, errori, integrità, onestà e generosità. Sono aggettivi che difficilmente vanno d’accordo, discordanti, quasi è inimmaginabile pensare di associarli a una sola persona, ma dal romanzo si evince la capacità poliedrica dell’uomo nel vivere la propria vita, esistenza fatta di scelte, di svolte e di riflessione. Un uomo può vivere nella povertà più assoluta per poi salire al successo evanescente e corruttore, un uomo può perdersi nei meandri della cupidigia e del vizio, ma ritrovandosi, riscoprire e non abbandonare i propri valori, risalire la china toccando l’apice della propria umanità morale ed etica. La donna è raccontata con lo sguardo di quell’epoca, quasi rilegata a oggetto, nella sua esteticità e nel suo compito di dare piacere all’uomo, figura che assume spessore e carattere solo procedendo nel romanzo, come alcune scelte eticamente sbagliate sono riabilitate da altre gesta che ripagano gli errori commessi. Il libro racconta una vita, un’esistenza vissuta con intensità, con amore, amicizia e anche lussuria. Una vita che non va persa quando si spegne, perché ha lasciato un segno nel cuore delle persone che l’hanno toccata, perché anche quando non c’è più rimane, rivive grazie a chi la ricorda, la pensa e la ama. Un’ottima lettura, consigliata per la sua profondità e la sua capacità di smuovere la coscienza, perché mette il lettore nella condizione di interrogarsi e riflettere.

 

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie!

 

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...