Dettagli prodotto:

Sinossi ufficiale:

In un piccolo paese della Campania, Vivalda, dove il tempo scorre lentamente e dove le tradizioni sono forti e radicate, vive Guadalupe, adolescente spensierata e indipendente. Nel 1979, a soli quattordici anni, si trova a vivere la pericolosità dell’osmosi cellulare: da principessa a rospo. Siamo tutti a modo nostro dotati e coraggiosi. C’è sempre tempo per riprendere in mano la propria vita e vivere il proprio plenilunio, basta raccogliere le energie di tutte le fasi precedenti per illuminare i nostri emisferi e riempire gli occhi e il cuore di nuova vita. Sorgerà sempre una vellutata e diafana luna piena a spazzare le bluastre tenebre della notte. Non è facile giubilare, ma si può scegliere di lasciar andare un passato doloroso, trattenendo, come i cercatori d’oro nei fiumi, ciò che di buono custodiscono le radici; ricentrando l’amore di un sano egoismo per se stessi, l’avvilimento delle cadute troverà sempre forza nella fede. Stasera, la luna dei fiori, un plenilunio importante, è una fase ottima per ridefinire le idee e i progetti. È nel tempo del plenilunio che possiamo acquisire un insegnamento essenziale che la natura dispensa: gli estremi si uniscono per consentire alla vita di fluire, la morte ci aiuta a gustare con consapevole godimento ogni palpito di vita che ci è donato.

Recensione a cura di Marika Mendolia:

Una narrazione riccamente adornata di poliedrici dettagli evocativi che guidano il lettore in un viaggio emozionale che esala un profondo nostalgico aroma dal retrogusto meramente meridionale. Ci troveremo affiancati a una giovanissima protagonista alle prese con una complessa, sconosciuta era adolescenziale; un’epoca contrastante e a tratti spregevole. Guadalupe ci guiderà con estrema emotività attraverso i suoi più ancestrali ricordi periodali che l’hanno plasmata all’attuale donna che è principalmente divenuta. Attraverseremo le sue più intense emozioni; dalla perdita del padre in tenera età, alla pregnante solitudine che la divora e la forma nel tempo. Una dettagliata opera di formazione maturamente presentata e con una scorrevole attraente trama incalzante che affronta varie tematiche.  All’apice della storia troveremo l’immensa e inarrestabile forza di vita della protagonista che coglie la propria forza di rinascita proprio dai terribili eventi che l’hanno segnata in giovane età. Le descrizioni più interessanti coinvolgono riferimenti storici e mitologici ma anche ricerche a tema scientifico. Ogni tematica ben delinea i singoli capitoli. Una figura d’eccezione è legata in maniera viscerale a Guadalupe; ed è quella della nonna paterna affetta dalla sindrome di Penelope. Una patologia intrisa in un’inarrestabile nostalgica mancanza della preponderante figura di partner che l’ha accompagnato per tanti anni e poi è tragicamente scomparsa. Come spiega la stessa autrice, la figura principale del racconto rappresenta se stessa. Una donna che si rinnova dalle proprie ceneri; che dopo aver affrontato un’infausta esistenza, decide di rialzarsi e rinascere nuovamente. L’autrice ha realizzato un intenso viaggio di crescita, che non lascia nulla al caso e che s’insinua validamente nella mente del lettore.

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...