Dettagli prodotto

Sinossi ufficiale:

Ancora nessuna notizia della quindicenne scomparsa a Poggio Castano nella serata dell’8 luglio. La giovane aveva detto a sua madre che sarebbe andata a casa di un’amica, dove però non è mai giunta.”Bea scosse la testa. Aveva atteso con ansia il notiziario regionale delle diciannove, con la speranza che i giornalisti fornissero maggiori dettagli su come fossero andati veramente i fatti, invece l’uomo fece da parte i fogli che aveva davanti a sé, e passò a parlare della notizia successiva. C’era stato un incidente in un cantiere dove una gru si era ribaltata, e l’operaio era stato travolto perdendo la vita. A quella di notizia il giornalista dedicò più tempo, forse proprio perché il povero operaio era deceduto dopo tre giorni di agonia.Melissa, invece, era solo scomparsa anche se, i più pessimisti in paese, iniziavano a insinuare che fosse morta.”Gino, un anziano di ottantaquattro anni, sosteneva che fosse stato il fantasma di un boscaiolo a ucciderla, quello che da anni appariva sotto il ponte del diavolo, lungo la vecchia mulattiera, e vagava nella boscaglia imbracciando un’ascia.

Recensione a cura di Marilena Tocci:

Non è il primo romanzo che leggo della Scarfagna ma sicuramente è quello che mi ha maggiormente trascinata, anzi direi rapita! Infatti di un Thriller con tanto di rapimento si tratta. Letto in meno di un paio di giorni, poichè accende la curiosità! Scarfagna sparpaglia gli indizi tra righe e capitoli in modo pulito, con criterio e maestria. Ritrovo, in meno di un anno, un’autrice cresciuta fortemente nello stile e nella forma. Lo sfondo erotico, che è caratteristica dei suoi scritti è presente, ma anche questo dosato con criterio: è il motivo intorno al quale gira la storia, ma non la ingombra. I personaggi sono nitidi, reali, ci si sente partecipi dell’accadimento che avviene in un paese dove tutti si conoscono tra loro come in una tribù. Ma delle tribù non ha le rigorose leggi dove ognuno sostiene l’altro per sopravvivere. Anzi ci si guarda con sospetto e il pettegolezzo nasce e si diffonde tra le virtù e i peccati di ogni singolo compaesano. Negli anziani e nei teen anger. Ci si sente dentro le indagini informali svolti dalla migliore amica della protagonista come in quelle formali fatte dalla gendarmeria locale, ci si sente dentro gli interrogatori come al ciarlare nel bar in piazza. Mancano delle location (la scuola, la chiesa, la palestra….) che avrebbero reso il testo più intenso, ma probabilmente lo avrebbe danneggiato eliminando la snellezza che lo rende piacevole.

Un Thriller di adulti e adolescenti per adulti e adolescenti.

 

La Gilda dei Lettori è anche un canale YouTube.

Il progetto per crescere necessita di iscrizioni al canale.

Iscriversi è facile e gratuito.

È sufficiente aprire il link e cliccare su “iscriviti”.

Grazie

Canale YouTube “La Gilda dei Lettori”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...