Dettagli prodotto:

 

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 1678 KB
  • Lunghezza stampa: 358
  • Numeri di pagina fonte ISBN: B0863RRZ3F
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Editore: More Stories (20 marzo 2020)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

Sinossi ufficiale:

Anna ha diciassette anni e si sta recando a trovare il padre nella sua meravigliosa villa settecentesca per trascorrervi le vacanze estive.
L’idea di trovarsi nella fredda Inghilterra, sola e senza amici, la intristisce, ma il giorno del suo compleanno scoprirà un vecchio diario, chiuso in soffitta.
Appartiene a Marianne Beaufort, la contessa che visse in quella stessa tenuta più di duecento anni prima.
Sempre più avvinta dalle parole del passato, Anna si ritroverà protagonista di un’esperienza che corre sul filo del paranormale, dominato dai viaggi temporali.
Ma non sarà sola in questa avventura: Rob, un misterioso vicino, sembra credere alla sua storia pazzesca e volerla aiutare.
Cos’è accaduto realmente a Marianne Beaufort? Perché Anna fa continui viaggi nel tempo?
Cosa si nasconde in quella villa dominata da sussurri, rumori e strane presenze?
Un mondo nuovo sta per esserle svelato, destinato a infrangere ogni sua credenza.

Il passato può essere riscritto? E l’amore può valicare le porte del tempo?

Recensione:

Quando ho cominciato a leggere “Il rifugio” mi aspettavo un corposo romanzo d’amore ed ero pronta a volare verso lidi romantici e forse un po’ ovvi, invece sono stata piacevolmente sorpresa dal trovarmi di fronte a un bel volume che tutto è tranne che scontato o semplicemente “romance”.  Non che non mi piacciano le storie rosa, tutt’altro, ma qui la trama si dipana in ben altri aspetti. Abbiamo un mistero da svelare, una classica “ghost story” come tanto sarebbero piaciute nel 1800 e un’intricata vicenda che si svolge sia al presente che al passato su piani narrativi ben distinti passando dalla narrazione classica a quella del diario. Una bella sfida riuscire a concatenare senza errori piani narrativi e metodi di narrazione tanto diversi.  Una prova riuscita per Linda Bertasi che ci porta in un’Inghilterra ancora misteriosa, ancora da scoprire e sempre affascinante. Per quanto prediliga storie in cui gli attori siano di età più matura – la protagonista è un’adolescente di diciassette anni – mi è molto piaciuto l’intreccio e lo svolgersi di una vicenda assolutamente non scontata e persino un certo personaggio (se vi dico quale vi rovino la lettura) che mi sembrava proprio odioso si è poi rivelato interessante e ricco di umanità. Le descrizioni sono accurate senza essere pesanti e il lettore si immerge volentieri in paesaggi da sogno e soprattutto in questa villa/chateau tipica delle residenze inglesi della metà del ‘700. Si prova un po’ di invidia per Anna, ragazza fortunata dal punto di vista economico e si baratterebbe volentieri con lei qualche giorno al castello. Vi posso solo accennare al fatto che in realtà le protagoniste sono due, ma questo lo avevate già intuito e che l’amore riesce a squarciare il velo del tempo, ma non vorrei rovinarvi la lettura che merita di essere assaporata sino in fondo con un finale veramente interessante  anche se forse un poco “frettoloso” che io avrei preferito gustare di più. Non macheranno scene thriller mozzafiato. Insomma ve lo consiglio davvero caldamente.

Buona lettura,

Linda Lercari

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...