Dettagli prodotto

Sinossi Ufficiale:

Iene, narcisi e filistei conta venti racconti brevi e meno brevi volti a investigare e drammatizzare l’ordinaria ipocrisia dell’essere umano. C’è posto per l’attempato avvocato che tenta di abbordare una ragazzina sull’autobus, la nonnina truffata da finti carabinieri, il peccatore redento che si finge disabile per evitare la multa, il capitano di ventura che s’innamora del suo nemico e il primario che perde la testa e la dignità per una diagnosi sbagliata. E si parla anche di un omicidio in convento, di uno strozzino idealista e di logge massoniche di periferia… Donne e uomini che combattono contro sé stessi e i propri difetti soverchianti, senza mai affrancarsi o elevarsi dalla comoda e comune miseria cui sono abituati.

Recensione:

Una raccolta di racconti scritti alcuni in prima persona e altri in terza persona. La scrittura è fluida e i dialoghi sono ben strutturati e attendibili. Da rilevare qualche refuso che, però, non rende difficoltosa la lettura.

Si tratta di storie improbabili e grottesche dove, alla base, ritroviamo momenti di vita quotidiana. Perché i racconti, anche se inverosimili, nascondono un fondo di verità, celano attimi che tutti noi abbiamo vissuto o momenti che potrebbero capitare a chiunque.

Persone che lottano per realizzare un sogno e, quando finalmente raggiungono il loro obiettivo, si rendono conto che la realtà dalla quale sono fuggiti, forse, era migliore.

Storie amare, piene di rassegnazione, di povertà e solitudine si alternano a vicende più allegre che riescono a strappare un sorriso.

In un racconto si fa un lieve e impalpabile accenno addirittura al Nome della Rosa, senza presunzione e con la consapevolezza che si tratta, appunto, solo di un piccolo riferimento.

Un libro che nasconde una duplice interpretazione: da un lato rappresenta le lettura d’evasione, un momento di svago in compagnia di racconti incredibili e assurdi, dall’altro lato un modo per riflettere su situazioni improbabili ma, forse, troppo reali e appartenenti alla via di ognuno di noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...