UNDERWATER

Di Yuki Urushibara

RECENSIONE DI LINDA LERCARI

Acqua.  Siamo composti da acqua per il sessanta per cento.  Dall’acqua proveniamo ed essa ci mantiene in vita. Acqua.  Elemento che ci affascina sin dagli albori della civiltà. Culla di miti e leggende.  Ed è inquietante e rassicurante insieme il modo in cui ci viene presentata l’acqua che unisce un passato ancora tutto da rivelare e il presente in cui si muove la giovane protagonista di questo interessante fumetto. Chinami è una ragazzina che vive una vita normale, fa parte di club studentesco di nuoto e tutto sarebbe tranquillo se non fosse che il paese sta attraversando una terribile crisi idrica. Non piove da troppo tempo e  la siccità sta mettendo a rischio non solo la sua attività sportiva favorita, ma il benessere stesso suo e della sua gente.  under2Chinami sviene a causa del caldo e per un poco si trova in un altro luogo. Un paese dove pioviggina sempre, dove c’è un lago tanto bello quanto profondo e dove abitano solo due persone: un ragazzino e un uomo così anziano che quasi non ci si crede possa essere suo padre.  Un sogno? In quel luogo dove di acqua ce n’è fin troppa sembra che il tempo si sia fermato: niente internet, nessun treno, nessun apparecchio elettrico di sorta. La protagonista rinviene chiedendosi il significato di quel sogno. Eppure la cosa si ripete a intervalli sempre più frequenti. Non è un sogno.

E’ l’acqua e quel grande e leggendario underDrago che vive nel lago del paesino semi abbandonato. Il Drago che protegge quel luogo da qualsiasi attacco, da qualsiasi modernizzazione. Ben presto la lettura si dipana e scopriamo che il villaggio è ben noto alla madre di Chinami e anche il ragazzino. NOn vorrei aggiungere altro per non togliervi il gusto della lettura, ma vorrei spendere due parole sulla bravura con cui il fumetto ci porta dal presente a quel luogo “altro” dove tutto sembra scorrere a un ritmo diverso, dove la stagione è sempre quella delle piogge e dove sembra che sia normale essere rimasti solo in due. No, non in due. Il Drago e la sua leggenda, l’animale antico che nessuno può vedere, ma che regna in fondo al lago e che fa sì che nulla muti.  Che fa sì che persino gli esseri umani diventino qualcos’altro pur di restare al suo fianco.  Il lettore è sospinto dapprima lievemente, poi con maggiore forza come se le increspature della storia fossero quelle della superficie del lago. Il drago si avvicina e può avere molte forme, l’importante e scegliere se lasciarsi trascinare sul fondo oppure no. Perché ogni protezione ha un prezzo, bisogna decidere se siamo disposti a pagarlo.

Buona lettura

UNDERWATER
SUIIKI
di Yuki Urushibara
© 2018 Yuki Urushibara. All rights reserved.
First published in Japan in 2018 by Kodansha Ltd., Tokyo.
Publication rights for this Italian edition
arranged through Kodansha Ltd., Tokyo.
Per l’edizione italiana
© 2019 Dynit Manga Srl
All rights reserved
ISBN 9788833550640

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...