Dettagli prodotto

 

Cenni sull’autrice:

Tiziana Russo è nata a Messina nel 1982. Risiede e lavora a Milano. Ha conseguito la maturità classica e successivamente la laurea in Medicina e Chirurgia. Dal 2013 è specialista in Chirurgia Pediatrica e ha conseguito nel febbraio 2017 il Dottorato di Ricerca in Biotecnologie Mediche e Chirurgiche. Da sempre con la passione per la lettura e per la scrittura. Esordisce con il primo romanzo “Un’altra vita” nel maggio 2018.

Sinossi ufficiale:

Pierpaolo Malaspina, giudice milanese, lavora in Sicilia su cause perditempo. L’ultima riguarda l’attribuzione di paternità di un imprenditore deceduto. Tutti i CTU hanno rifiutato, tranne la dottoressa Chiara Brigandì, alla sua prima consulenza. Chiara contatta spesso Pierpaolo, che la considera una piaga, un’imbranata. Una sera, per lavoro, i due si incontrano e il giudice si accorge che Chiara non è affatto una scocciatura.

 

Recensione:

Un romanzo di narrativa contemporanea con tutte le carte in regola per deliziare i lettori con momenti d’ilarità, dolcezza, amore e intrighi. Il racconto è ambientato in Sicilia, isola nativa della scrittrice, la quale, con un’accezione di disputa tra alcuni personaggi del romanzo, viene definita “la terra di nessuno”. L’autrice scrive anche di alcuni pregiudizi che ancora oggi aleggiano attorno “la terra del sole”. Preclusioni che non ostacolano il trasferimento in Sicilia del giovane aitante magistrato Pierpaolo Malaspina, milanese DOC. Sede prefissata dal giudice per dare voce e spazio al suo temerario e burbero temperamento. Un giudice integerrimo che cerca di portare legalità dove c’è maggior bisogno. 

La vicenda inizia durante un’interminabile giornata in procura, in cui il magistrato deve designare un commissario tecnico d’ufficio (CTU).

Quando Malaspina sta per rassegnarsi all’idea che nessuno avrebbe dato riscontro, si presenta nell’ufficio la dottoressa Chiara Brigandì. Una giovane donna alla sua prima consulenza tecnica. 

A Chiara viene consegnata un’incombenza di notevole entità. La pediatra dovrà stabilire attraverso l’esame del DNA, la paternità di Marina Bonanno. Il presunto padre, ormai defunto, era un “rispettabilissimo”, noto e ricco personaggio di un’isola Siciliana. La timida Chiara sarà costretta a profanare l’eterno riposo del facoltoso e potente Bartolomeo Florio. Non saranno poche le ostilità e disavventure che metteranno a dura prova l’animo di Chiara. 

Proprio “nella terra di nessuno” il magistrato apprende aspetti meno noti, rispetto le tipiche storie d’inciviltà che si raccontano sui siciliani. Malaspina nel tempo apprezzerà l’affetto e il sostegno di Franco, un assistente che tenterà in ogni modo di alleggerire e addolcire con qualche granita le giornate stressanti in tribunale, ma non solo, inizierà a cogliere sfumature della “bellezza” che soltanto un cuore innamorato potrà percepire.

Chiara è una donna sensibile, dolce e di  bellezza genuina. Le peculiarità caratteriali, emotive di Chiara sono in totale divergenza, rispetto Sveva, attuale fidanza del giudice Malaspina.

Sveva è la tipica donna vamp che rapisce ogni sguardo che incrocia, sempre in ostentazione della bellezza eretta ad hoc. Eppure Pierpaolo Malaspina, un uomo preciso, che organizza scrupolosamente ogni dettaglio della vita e pone ciascun elemento al posto idoneo, non riesce a “sistemare” Chiara dentro sé… 

Il romanzo è ben scritto, privo di meccanicismi. La stesura è leggera, fluente e piacevole. Non vi sono volgarità, pertanto il libro può essere letto anche dai più giovani. La storia cattura sia per la diatriba legale tra la famiglia Bonanno e Florio, sia per le emozioni allegre, sorprendenti e coinvolgenti che si intrecciano tra il giudice e Chiara. I personaggi sia principali sia secondari godono di un’eccelente “corposità”, possiedono una struttura fisica ben definita, non sono da meno gli aspetti caratteriali e psicologici.

Quale sarà il “posto” di Chiara nella vita di Pierpaolo Malaspina?

Marina Bonanno avrà giustizia?

Non aspettare, corri a leggere “Un’altra vita” di Tiziana Russo

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...