Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 225 pagine
  • Editore: Rizzoli (3 luglio 2018)
  • Collana: Varia
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8817101850
  • ISBN-13: 978-8817101851
  • Acquistabile qui → su Amazon

Sinossi ufficiale: 

“L’inizio di tutto è il disgraziato giorno in cui il mio fidanzato dell’epoca mi lasciò. Non ero preparata, non ritenevo contemplabile il fatto di poter essere mollata, l’ipotesi non mi era stata annunciata in alcun modo e, soprattutto, era profondamente ingiusto. Non si lascia una donna perché è gelosa anche della tua segretaria lesbica sessantaduenne, o perché ogni volta che devi partire per lavoro ti mette su il muso come se avesse scoperto un tuo passato di militanza in Casa Pound.” Cosa succede quando finisce un amore? La delusione, la tristezza, il dolore, certo. Ma poi, dopo i primi giorni, anche l’inesorabile scivolare verso una serie di incontri surreali e di relazioni-lampo con personaggi a cui, a distanza di anni, non si concederebbe neppure il tempo di un caffè ma che, per irripetibili congiunzioni astrali, si sono trovati a rivestire il ruolo di traghettatori. Con effetti tragicomici. Personaggi che “potrebbero sembrare frutto di fantasia, di un mojito di troppo o di una sfiga siderale e che invece, ahimè, sono comuni e realmente esistiti”. Da Mister Foglio Excel, di una taccagneria mitologica, a Mister Ho una cosa per te, cleptomane compulsivo, fino al vincitore assoluto, Mister Il piacere è soggettivo, voyeurista seriale. Una galleria di uomini che, prima ancora di poter essere definiti ex, sono evidenti, cristallini Casi Umani. E che Selvaggia Lucarelli racconta con spietata (auto)ironia, con il sollievo e la benevolenza della sopravvissuta.

Recensione

Definirei Selvaggia Lucarelli, per cui nutro una spietata simpatia, una donna che indossa guanti da pugile e tacco 12 contemporaneamente e con disinvoltura.

Definirei il suo ultimo testo medicamentoso,  lo consigliero’ nei percorsi di Biblioterapia, per più motivi.

I capitoli sono una carrellata di personaggi maschili che hanno tentato un approccio con la famosa opinionista o con cui lei stessa ha tentato di avviare una relazione, un flirt, un feeling.

Un disastro.

Fortunatamente la Lucarelli schiva la maggior parte delle volte i colpi bassi di questi individui che sono quelli che ogni donna single rischia di incontrare.

Non solo Selvaggia li schiva ma li mette k.o quando, dopo il teatrino del corteggiamento iniziale deve combattere sul ring della dignità contro il Tirchio, il Vampiro Energetico, il Gay Latente, il Pervertito ecc.

La sua ironia risolleva gli animi poiché ogni ragazza, donna, cougar, si sente complice e giustiziera insieme all’ autrice che fa gettare la spugna a questi quaquaraqua, omuncoli, anzi fa peggio….la spugna gliela fa passare sulla coscienza!

In più non rinnega la propria fragilità, quella di tutte, che talvolta per sentimentalismo, romanticismo, sindrome della crocerossina, crisi d’abbandono ci troviamo ad accontentarci di partner manipolatori e opportunisti.

Ma dovremmo, sciolto il legame, riderci sopra ripercorrendo la lovestory nei suoi dettagli esilaranti. 

Come dice Alfred De Musset ” Quando si finisce di compiangersi ci si dovrebbe sbellicare”, o quanto meno, sul ring dell’amore alzare le braccia in segno di vittoria nonostante i ganci e diretti dati e ricevuti!

Marilena Tocci – Book Therapist

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...