Acquistabile qui su Amazon

Genere: Noir- Poliziesco

Lunghezza : 360 pagine

Editore : Rizzoli (29 maggio 2018)

Collana : Nero Rizzoli

Lingua : Italiano

IBSN-10: 8817103098

IBSN -13: 978 – 8817103091

Cenni sull’autore:

Piergiorgio Pulixi è nato a Cagliari nel 1982. Fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto, di cui è allievo. Insieme allo stesso Carlotto e ai Sabot ha pubblicato Perdas de fogu (Edizioni E/O 2008), e singolarmente il romanzo sulla schiavitù sessuale Un amore sporco, inserito nel trittico noir Donne a perdere (Edizioni E/O 2010). È autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo iniziata col noir Una brutta storia (Edizioni E/O 2012), miglior noir del 2012 per i blog Noir italiano e 50/50 Thriller e finalista al Premio Camaiore 2013, proseguita con La notte delle pantere (Edizioni E/O 2014), vincitore del Premio Glauco Felici 2015, Per sempre (Edizioni E/O 2015) e Prima di Dirti Addio (Edizioni E/O 2016). Nel 2014 per Rizzoli ha pubblicato anche il romanzo Padre Nostro e il thriller psicologico L’appuntamento (Edizioni E/O), miglior thriller 2014 per i lettori di 50/50 Thriller. Nel 2015 ha dato alle stampe Il Canto degli innocenti (Edizioni E/O) vincitore del Premio Franco Fedeli 2015, primo libro della serie thriller I canti del male. Nel 2106 vince il premio Serravalle Noir, il premio Garfagnana in Giallo e il premio Vanity Fair per il miglior personaggio femminile dell’anno con la sua Carla Rame. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati sul Manifesto, Left, Micromega e Svolgimento e in diverse antologie, tra cui Giochi di Ruolo al Maracanà (Edizioni E/O 2016), Notti Oscure per il progetto I Love Norcia (La Corte Editore 2017). Le ultime sue produzioni sono la raccolta di racconti L’Ira di Venere (Edizioni CentoAutori 2017) e il secondo thriller della serie I Canti del Male, La scelta del Buio (Edizioni E/O 2017) . I suoi romanzi sono in corso di pubblicazione negli Stati Uniti, in Canada e nel Regno Unito.

Trama Ufficiale

Se la incontri non la dimentichi, perché il commissario Rosa Lopez è pronta a sacrificare un ostaggio per riportare la situazione in parità. La ricordano ancora in Calabria, dove si è fatta le ossa nella guerra alle cosche. Non la dimenticano oggi, a Milano. Lettere minatorie e proiettili nella cassetta della posta sono il premio per una carriera che l’ha condotta ai vertici dell’Antiterrorismo. Ma dietro la scorza da superpoliziotta, Rosa cova il tormento: il suo compagno è in coma, vittima di un attentato. E non c’è solo il senso di colpa, ci sono anche le frequentazioni con quelli del Lovers Hotel, il luogo che non esiste, in cui niente è proibito e quando qualcuno deve cantare si attacca la musica della tortura. La sbirra, però, non può cedere alla donna. Una minaccia gravissima incombe sulla città: la più perfida delle menti criminali ha ordito un piano di morte. Lo chiamano il Maestro e insegna l’arte della guerra. Per fermarlo, la Lopez scivolerà in una spirale di ricatti, tradimenti e vendette. Considerato la voce under 40 più brillante del noir italiano, Piergiorgio Pulixi si avvale di fonti confidenziali per esplorare gli oscuri rovesci delle strutture di pubblica sicurezza. In una metropoli caleidoscopio delle vanità dell’Occidente, nelle cui strade l’eroina scorre a fiumi e impazzano le gang di “latinos”, mentre i milanesi hanno smesso di ammazzare al sabato per trasformarsi in potenziali bersagli, tutto quello che credete di sapere vi apparirà sconosciuto.

Recensione di Dario Brunetti

Ritorna Piergiorgio Pulixi, questa volta con un personaggio al femminile si tratta di Rosa Lopez, un commissario di polizia che combatte con ritmo serrato e piglio deciso la lotta al terrorismo islamico.

L’Isis ha preso di mira l’Italia e Milano è minacciata da possibili attentati e la gente è in preda al panico ed in totale stato di allerta, pertanto il paese è indeciso se accogliere o meno gli immigrati, perchè tra i clandestini per via dei continui sbarchi si possono insediare i terroristi (a parte qualcuno già presente nel nostro paese che ha in precedenza aderito all’Isis).

L’autore affronta un tema molto complesso avvalendosi di un prezioso lavoro di ricerca su argomenti che riguardano la guerra all’Islam, in questo romanzo lo scrittore dimostra di essere molto documentato e preparato e concentra l’obbiettivo sulla brutalità dell’essere umano, quell’odio che cova per anni fino a consumarsi, cercando di arrivare al suo scopo quello di seminare distruzione e morte.

La causa di tutto ciò è l’ideale che si cela in quello che poi è la religione islamica, vite che sacrificano in cambio di altre.

Lo stupore della notte è un insieme di più generi letterari, fondamentalmente è un noir ma Pulixi nel suo cocktail ha saputo miscelare bene gli ingredienti giusti perchè questo romanzo sa essere sia un thriller che un poliziesco e infine come se non bastasse anche una vera e propria spy story.

Il nuovo personaggio è un’altra gemma dello scrittore, donna versatile che si approccia con autorità nei confronti dei suoi angeli custodi, che ha consolidato la sua esperienza fronteggiando la lotta alla ‘ndrangheta e ora ha la responsabilità di difendere una città come Milano dal pericolo terrorismo.

Ma Rosa Lopez non è solo una poliziotta con quell’atteggiamento rude e quello sguardo glaciale è una donna che sa amare e si porta una cicatrice che ogni tanto si riapre, il suo pensiero va sempre a Giulio, il suo compagno in coma.

Lo scrittore è riuscito a fornirci un personaggio al femminile che non ha quella pretesa di essere vista sempre come un’icona ma come una semplice donna di tutti giorni che va al lavoro con delle grandi responsabiltà, se è anche vero che il potere decisionale la porta ad essere il più alto dirigente in grado e fare delle scelte importanti e fondamentali, c’è anche quel lato che contraddistingue l’essere umano e il suo aspetto psicologico con le sue mancanze e le sue fragilità.

Ecco perchè è giusto catalizzare l’attenzione su Rosa Lopez, una donna che sa sdoppiarsi e riusciamo a vederla sotto diversi aspetti.

Pulixi ha fornito ai lettori un romanzo impeccabile, con uno stile di scrittura asciutto ha saputo attirarci in una storia che ancora oggi è oggetto di discussioni e di contraddizioni che potrebbe portare l’uomo a riflettere e nel caso a scuotere le coscienze.

Non possiamo fare altro che attendere la sua prossima avventura, perchè ad un personaggio cosi ci si affeziona subito e il merito è ancora una volta va dato all’autore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...