• Copertina flessibile: 293 pagine
  • Editore: Mondadori (31 maggio 2016)
  • Collana: Oscar junior
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8804663065
  • ISBN-13: 978-8804663065
  • Acquistabile qui → su amazon

 

Il signore Delle mosche, Ser Gerald William Golding. Edito in Italia per la prima volta nel 1966 dalla Mondadori.

Cenni sull’autore:

William Golding, uno scrittore inglese, nasce il 19 settembre del.1911 in Cornovaglia, partecipò alla seconda guerra mondiale e, nel 1983 vinse il premio Nobel per la letteratura, morí nel Regno Unito il 19 giugno del 1993.
Figlio di una suffragette e di un maestro di scuole elementari di idee socialiste, visse i prima persona i mutamenti della cultura dell’epoca, ma a differenza dei suoi genitori mantiene una fede salda in Dio.
Quando insegnerà però inglese in una scuola elementare vivrà una vita fra donne, alcool e drammaturgia.

Golding maturò una visione pessimistica della natura umana dopo aver partecipato alla seconda guerra mondiale e, il “Signore Delle mosche “ è un chiaro esempio del suo pensiero.

Trama

Il romanzo narra di un gruppo di ragazzi e bambini inglesi sopravvissuti allo schianto di un aereo su di un’isola deserta nel Pacifico.
L’isola è un vero paradiso: sabbia da Caraibi, una laguna blu, una foresta tropicale e una fonte d’acqua un vero paradiso per noi, e per dei ragazzi appena adolescenti e dei bambini, almeno all’inizio.

I ragazzi vengono presentati con il procedere della narrazione. I primi due protagonisti ad apparire sulla sono Ralph, un ragazzo bello e coraggioso, e un ragazzo grassottello con gli occhiali, soprannominato Piggy, riflessivo, che verrà poi preso in giro per il suo aspetto …e purtroppo mai ascoltato.
I due trovano una conchiglia bianca che useranno come richiamo per i sopravvissuti, che via via arrivano attirati dal suono profondo. Giungono due gemelli: Sam ed Eric, alcuni bambini e poi un variegato gruppo di ragazzi e bambini guidato da Jack, un ragazzo coi capellai scuro e robusto.
I principali personaggi di questo gruppoi sono Simone, che verrà deriso per le sue crisi epilettiche; Ruggero un tipo solitario che verrà da alcuni deriso.

I ragazzi più grandi cercheranno di gestire loro stessi e i più piccoli, tentando di rendere questa nuova società ordinata.
Fallirano in questa impresa data la sete di comando che porterà i due più grandi, Ralph e Jack, a contendersi il ruolo del capo.

Prima di scrivere questo libro, Golding fece un test su dei suoi alunni: lasciati soli in un cortile osservò i loro comportamenti. Furono proprio gli atteggiamenti dei suoi alunni a ispirare i caratteri dei personaggi del libro.
Lasciati soli in quel cortile lo scrittore trovò il ragazzo solitario, quello più aggressivo che violeva comandare su tutti e un altro ancora preso in giro da quasi tutto il gruppo.

Recensione di Marco Prestipino

Il Signore Delle mosche è un libro molto molto interessante, che incuriosisce e intriga il lettore.
Golding con questa sua seconda opera mostra i lati più brutali e negativi dell’uomo, attraverso le vicende di ragazzini rimasti soli su un’isola deserta, dimenticate le regole della civiltà e messa da parte la propria coscienza, precipitano in un degrado sempre peggiore.
Il titolo è un chiaro riferimento al diavolo, cheiamato nella Bibbia anche Belzebul che significa signore Delle mosche.
Golding lascia trapelare che è proprio il diavolo aspingere i personaggi verso i loro piu crudeli istinti la causa del comportamento folle di alcuni fra i protagonisti.
Follia e degrado che culmineranno in degli assassini.

Un libro da leggere, per la analisi della natura umana, l’approfondimento della psicologia e del comportamento dell’uomo privo della guida morale e della ragione.

Marco Prestipino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...