Romanzo che senza alcun dubbio “intona” il via all’enorme talento del Maestro Zafon.

Desidero ricordare che i romanzi di Zafon sono stati vittime di aspre diatribe  legali e sono stati pubblicati in modo disordinato.

Le luci di settembre fa parte della collana dei romanzi della “Trilogia della nebbia”.Scritto tra il 1995\1996. Lo scrittore inizia a dimostrare il grande talento che possiede.Infatti,sebbene i suoi romanzi siano indirizzati ad un pubblico piuttosto giovane,l’apprezzamento di essi è a 360 gradi.

Un aspetto che mi ha sempre affascinato del Maestro Zafon è la straordinaria capacità di amalgamare una scrittura Fantasy,Thriller,Azione ed a volte Horror,che dà vita ad un risultato senza eguali.Questa è una delle più importanti peculiarità di Zafon,che senza dubbio ha contribuito notevolmente al successo.

 

La storia inizia con un evento alquanto triste. Una sciagura, un lutto improvviso colpisce Simone Sauvelle ed i figli Irene e Dorian.  La morte prematura del marito, lascia non solo un grande lutto,ma anche una grande quantità di debiti,dei quali,la vedova non sapeva nulla. La famiglia, distrutta ed impoverita decide di trasferirsi,sia per non rivivere ogni giorno il lutto,sia per allontanarsi dai creditori. Trovano aiuto e lavoro tramite un vecchio amico, Mr. Lazarus Jhan. Lazarus,vecchio amico del defunto marito, fornisce,con grande cordialità e rispetto,ospitalità e lavoro nella città Cravenmoore.

Lazarus Jhan, fabbricante, piuttosto ingegnoso e singolare,di giocattoli meccanici ed automi,offre lavoro alla vedova Simone come governante.  Lazarus Jhan, un uomo affascinante,colto,cordiale,che dietro a tanta compostezza nasconde qualcosa di terribile avvolto da una nebbia di mistero.Lazarus si mostra amabile con tutta la famiglia e prende molto a cuore i fratelli, ormai orfani di padre.Lazarus in uno dei tentavi per conquistare la fiducia di Irene e Dorian,mostra loro i giocattoli meccanici,che lo stesso Lazarus definisce sue creatore, vantandosi di quanto questi sembrino vivi.Irene e Dorian, sono turbati ed abbastanza esterrefatti, sia dalle sinistre creature di Lazarus, sia dalla considerazione maniacale che lo stesso riserva loro.

In questo nuovo e singolare nucleo familiare nascono sincere amicizie e profondi rispetti.Simone e Lazarus stringono un legame di riguardo ed ammirazione. Una sincera forma di rispetto e compassione per il dolore che entrambi vivono a causa della perdita della persona tanto amata.

Tra Irene e la cuoca Hannah si solidifica un’importante amicizia,che porterà a far conoscere ad Irene un amore profondo per Ismael, giovane ed aitante marinaio, cugino della cuoca Hannah.

Con il trascorrere dei giorni, si avverte una strana sensazione,che aleggia in casa. Qualcosa di tetro,di sinistro turba gli animi dei nuovi residenti. Infatti, da li a poco accade qualcosa di terribile. La cuoca, cugina di Ismael nuovo fidanzato di Irene, viene trovata morta in casa di Lazarus.Da questo punto in avanti,la vicenda si complica e le tetre sensazioni,diventano terribili verità che si concretizzano in avvenimenti agghiaccianti e terribili.

Sarà Ismael,marinaio affascinante,con grande passione dei misteri, a schiarire le idee su quanto stia accadendo.  Un giorno Ismael decide di salpare alla volta dell’isolotto del faro in compagnia di Irene,per raccontarle la inconsueta ed inquietante storia delle luci di settembre.

La leggenda narra che parecchi anni prima,durante il primo plenilunio di settembre,mentre tutto il paese era in festa in maschera, una ragazza raggiunse in barca l’isola del faro. Nessuno riconobbe la donna, a causa della maschera che indossava, ma nessuno vide rientrarla in paese.

Da allora ogni notte dell’ultimo mese d’estate in cui la luna piena regna sul cielo di Cravenmoore il bosco del paese si colora di uno strano e misterioso raggio di luce rossastro…..le luci di settembre….

 

 

La mia pagina facebook: https://www.facebook.com/videorecensionilibri

 

La mia video recensione:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...