In questa avventura all’insegna del surreale e sublime Zafon dopo il successo dell’Ombra del vento ci narra la storia di Daniel Sempere. Daniel  adesso è uomo sposato e titolare della libreria di famiglia. Siamo a Barcellona,città che ha ancora molto da mostrare e raccontare.

Siamo nell’immediata prima metà degli anni 50. Una Barcellona segnata dalle profonde ferite della recente guerra. Una Barcellona che desidera ardentemente riemergere dalle ceneri del dopoguerra.

Daniel, gestisce la libreria di famiglia, insieme al padre provato dall’età e dai malanni, e  l’ormai fidato amico Fermin,. Proprio nella libreria Sempere & Figli ha inizio questa nuova e misteriosa avventura.Durante il periodo natalizio,si presenta in libreria un uomo piuttosto curioso, goffo,zoppo e dall’aura inquietante. Lo sconosciuto e singolare cliente chiede una copia del libro “Il conte di Monte Cristo”. Lo stesso insiste per acquistare la copia ad un prezzo notevolmente superiore a quello di vendita. Dopo l’acquisto scrive una dedica per Fermin Romero de Torres(Per Fermin Romero de Torres, che è riemerso tra i morti e ha la chiave del futuro) e chiede a Daniel di consegnarla all’amico Fermin.

Questi avvenimenti spingono Daniel e l’amico Fermin a scoprire chi fosse il sinistro cliente, per quale motivo avesse pagato di più il libro e quali misteri si celano in questo inizialmente enigmatico regalo.

Fermin a questo punto è costretto a rivelare all’amico Daniel alcune parti oscure del suo passato.Passato in cui Fermin è stato protagonista e implicato in oscure e tragiche vicende.Fermin spiega a Daniel che finora ha taciuto per evitare sofferenze alla famiglia Sempere.A questo punto la storia si fa molto intrigante e parecchi misteri dell’Ombra del vento vengono svelati.

Scopriremo che Fermin è stato prigioniero durante la Guerra Civile,presso il castello Montjuïc. Fermin riuscì a fuggire dalla dura prigionia grazie all’aiuto di un certo Martin,un uomo abbastanza vicino ad Isabella Sempere (madre di Daniel). Le indagini mostreranno le tristi verità sulla morte prematura della madre di Daniel.

Daniel,grazie alle indagini e le rivelazioni di Fermin, conoscerà la verità  anche su quali sinistri e malvagi patti legavamo David Martin (il narratore di “Il Gioco dell’angelo) al carcere del castello di Montjuïc ed al suo Direttore  Mauricio Valls,un uomo particolarmente vile e senza scrupoli.

È una lettura intrinseca di colpi di scena,di verità amare che tornano alla luce ed angustiano gli animi dei protagonisti. In questo romanzo vengono mostrati i lati più oscuri dell’animo umano,che spesso si chiudono ermeticamente per lasciarsi alle spalle verità scomode e sinistre.

Si osserva una Barcellona in sfumature di grigio, ferità e claudicante.Si respira la polvere delle macerie e si odano le urla della gente che cerca di rialzarsi.

L’abilità di Zafon è strabiliante. Uno scrittore di talento provato.

Il prigioniero del Cielo fa parte della collana “ Il cimitero dei libri dimenticati”.

È un ulteriore capolavoro al pari dell’Ombra del vento. Molti enigmi di questa collana saranno chiariti e svelati in questa avventura,quindi da non perdere per nessun motivo!!!

La mia pagina facebook: https://www.facebook.com/videorecensionilibri/

 

La mia video recensione:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...